Car Rental in over 100 countries

Noleggio a lungo termine

Ford Focus da €356,60/mese
AUDI A3 3 a soli €438,22/mese
Mini 5 porte a soli € 425,24/mese
Twingo a soli €218,03/mese
Lungo termine richiesta preventivo

ALTRE RICHIESTE:

Per una corretta quotazione si prega di identificare accuratamente il modello richiesto (es. FIAT / Punto Classic 1.2 5p. Nat. Power Active) Utilizzare il campo Note per indicare gli evantuali accessori a richiesta.
Ai sensi del D.Lgs196/2003 la informiamo che i Suoi dati personali verranno trattati da Sixt - Win Rent SpA secondo le modalità indicate nella relativa nota informativa
* campi obbligatori

Richiedi

Come funziona

Sixt Long Term, noleggio a lungo termine, si rivolge alle aziende, agli artigiani, ai liberi professionisti che alla proprietà dell'auto preferiscono la libertà e le garanzie del noleggio.

Durata e percorrenza sono parametri imprescindibili di un contratto di noleggio a lungo termine. Al momento della sua sottoscrizione, sarà il cliente, d'accordo con l'operatore, a stabilire per quanto tempo intendae noleggiare il veicolo, auto o furgone che sia, all'interno di un range variabile dai 24 ai 60 mesi.

La percorrenza chilometrica, che insieme alla durata e ai servizi contribuisce a determinare il canone mensile di autonoleggio, potrà raggiungere un tetto massimo di 150.000 chilometri, termine oltre il quale, salvo eccezioni, si impone in genere la sostituzione del mezzo.

Con il servizio di noleggio a lungo termine è il cliente a decidere il modello specifico di vettura da noleggiare, dal colore agli optional.

Il servizio è offerto da Sixt in collaborazione con le migliori società di noleggio a lungo termine, leader del settore.

Richiedi un preventivo gratuito!!

Canone

Canone: è la prima voce su cui cade l'occhio, quella che in un colpo solo spazza via dalla mente del cliente tutte le incombenze (e le seccature) legate all'auto.

Una cifra calcolata in funzione del tipo di veicolo, del tempo e del chilometraggio previsti, che corrisponde all'esatto ammontare della rata mensile che l'utilizzatore dovrà versare per l'intera durata del contratto di noleggio auto a lungo termine. Una voce precisa al centesimo che, soprattutto, non verrà mai modificata.

QUOTA FINANZIARIA:

Sommata alla quota servizi compone il canone di noleggio dell'auto. Che, attenzione, non necessariamente sarà tanto più elevato quanto più alto è il valore dell'auto. La società di noleggio, infatti, stima il cosiddetto "valore residuo", cioè la rivendibilità che il veicolo scelto avrà allo scadere del contratto e, su quella base, calcola la quota finanziaria. Va da sé che un'auto di immagine, di cui è lecito prevedere che avrà mercato anche dopo il periodo di noleggio, permetterà di stabilire una componente finanziaria più bassa di quella di un veicolo che, al contrario, sarà difficile da rivendere. In sintesi: la quota che il cliente paga non è il valore del veicolo (auto, furgone, etc.) ma la differenza tra il costo di acquisto e il valore residuo stimato alla scadenza del contratto.

QUOTA SERVIZI:

E poi c'è la componente dei servizi, quelli che davvero fanno la differenza tra un'auto di proprietà e una in noleggio, quelli che annullano ogni preoccupazione.

Calcolarne il costo è compito della società di renting.

Una volta che il cliente avrà deciso "quanta" tranquillità desidera, l'operatore integrerà le singole voci fino a stabilire la quota servizi.

In linea di massima si distinguono tre macroblocchi:

  • la parte assicurativa e quindi RC auto, furto, incendio, kasko, assicurazione personale;
  • la manutenzione ordinaria e straordinaria oltre al cambio pneumatici;
  • altre componenti quali immatricolazione, messa su strada, bollo e assistenza stradale. Fanno parte di questa sezione anche l'eventuale veicolo sostitutivo e i pneumatici invernali.

Chi come noi acquista veicoli e servizi in grande quantità, potrà ottenere dai diversi fornitori sconti e agevolazioni di cui beneficerà anche il cliente che sottoscrive un contratto di noleggio per un singolo veicolo. Sconti e agevolazioni che andranno a incidere, abbassandolo, sul canone mensile.

24 ore no stop

Sono il valore aggiunto di un contratto di autonoleggio a lungo termine. Previsti nel pacchetto base o selezionati tra gli optional, i Servizi (con la S maiuscola) qualificano il rapporto tra l'utilizzatore e la società di renting: diranno fino a che punto la decisione di prendere un veicolo in NLT, anziché acquistarlo, accollandosi incombenze ed eventuali grane, sia stata felice; e daranno modo al cliente di constatare, nello svolgersi della relazione, quanto e in che modo la società di autonoleggio a lungo termine abbia mantenuto fede alla promessa. "Senza pensieri" è quella che fanno tutte. Ma è il portafoglio dei servizio offerti - dall'assistenza in caso di panne alla sostituzione del pneumatico passando per i tagliandi e le coperture assicurative - il vero banco di prova.

In ogni caso il call center, e più precisamente il numero telefonico verde a cui rispondono gli operatori del call center, rappresenta la garanzia dell'assistenza a 360 gradi, 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, in Italia e all'estero. Si va dall'S.O.S. lanciato per un guasto improvviso alla richiesta di chiarimenti su una specifica voce del canone di autonoleggio; dalla segnalazione di un furto all'appuntamento per il tagliando... Il numero verde si fa portavoce delle necessità o delle richieste del cliente ponendosi come tramite operativo nei confronti della società di renting.

SOCCORSO STRADALE

L'intervento del carro attrezzi in caso di panne può rientrare tra i servizi di un contratto di autonoleggio a lungo termine. Opzionale è anche il veicolo sostitutivo qualora la riparazione non possa essere eseguita sul posto (con un'officina mobile) o comunque in tempi ragionevolmente rapidi. È di norma opzionale anche quando l'auto, o il furgone, subisce un fermo tecnico per il tagliando.

Il servizio è personalizzabile in base alla cilindrata e ai tempi di messa a disposizione. Sixt mette a disposizione del cliente una rete di oltre 170 Centri Auto Noleggio che copre tutto il territorio nazionale.

Con una flotta auto di età media di 6 mesi, composta dagli ultimi modelli delle più note case automobilistiche, la sostituzione temporanea del veicolo non è un problema, basta chiedere le modalità di fruizione ai nostri consulenti.

Manutenzione

La manutenzione ordinaria e straordinaria, generalmente presso officine e centri di assistenza convenzionati, è un caposaldo del contratto di NLT, il noleggio auto a lungo termine. Il buon mantenimento del veicolo, ai fini di preservarne il valore residuo stimato nel canone, è una necessità irrinunciabile oltre ad essere una garanzia per chi guida. Sempre compreso nel pacchetto base il costo dei rab-bocchi dell'olio e il cambio dei tergicristalli.

Gomme, quando cambiarle?

Tanti più chilometri farà il cliente,maggiore sarà l'invecchiamento dei pneumatici: sostituirli ad un chilometraggio prefissato, piuttosto che per limiti di usura, rientra nella politica delle società di autonoleggio. Quante volte sostituirle, invece, dipende dal tipo di contratto siglato. Come dipende dal tipo di contratto optare per l'allestimento con pneumatici invernali e lo stoccaggio degli stessi nei periodi di non utilizzo. Normalmente inclusi nel canone mensile di autonoleggio sono invece il controllo periodico della pressione delle gomme, la convergenza e l'equilibratura.

Una sicurezza in più

Alla voce servizi si trovano anche quelli della sfera assicurativa: l'importo bloccato per tutta la durata del contratto delle polizze RCauto, furto, incendio, kasko e carta verde è sempre previsto. Com'è generalmente prevista la gestione dei sinistri e delle multe. In caso di incidente sarà la società di noleggio a valutare se il danno subito dal veicolo sia tale per cui il cliente debba procedere, senza surplus di costi, al noleggio di un altro veicolo o se potrà disporre di un'auto sostitutiva in attesa di rientrare in possesso dell'auto originale riparata. Le contravvenzioni, invece, sono ovviamente a carico dell'utilizzatore: alla ricezione del verbale, la società di ren-ting chiederà alle autorità competenti di rinotificarlo al cliente.

Infine, non protegge dalle multe, ma dal rischio di costi aggiuntivi, l'eventuale polizza di Tutela legale: nei limiti del massimale, copre le spese legali, di perizia e consulenza nei casi di danni extracontrattuali dovuti a illecito di terzi e di procedimento penale per delitto colposo o per contravvenzione.

Assicurazioni "tutto compreso"

Massimali, franchigia, carta verde, attestato di rischio: è davvero labirintico il mondo delle assicurazioni. Un motivo in più per lasciare che, ad occuparsene, siano gli specialisti della società di renting. In un contratto di noleggio a lungo termine il costo delle polizze RC auto, furto, incendio e kasko è compreso nel canone mensile base proprio per assicurare (nel vero senso della parola) la massima tranquillità all'utilizzatore.

Parola d'ordine: tutto compreso. Ecco perché le parole "tutto compreso" sono quelle che, in assoluto, il cliente ama sentirsi dire. Non doversi preoccupare di nulla, a parte il rifornimento di carburante, è la vera essenza del contratto di noleggio a lungo termine. E le società che lo offrono ne sono ben consapevoli. Oltre alla responsabilità civile e alla carta verde di circolazione in ambito Ue, i servizi assicurativi si estendono quindi generalmente a furto, incendio e kasko. Presente anche la polizza PAI per gli infortuni al conducente (che copre i rischi di morte e invalidità permanente ed include un rimborso per le eventuali spese sanitarie), e la tutela dei cosiddetti Rischi Diversi: i già citati furto e incendio e poi lo scoppio (che comporta anche il ricorso terzi), gli eventi sociopolitici (cioè gli atti vandalici) e quelli atmosferici, la rottura dei cristalli e tutta una serie di garanzie aggiuntive.

Franchigie personalizzate. Infine, si possono prevedere franchigie più o meno alte, o addirittura nulle, secondo le personali esigenze. Va da sé che l'importo della rata mensile verrà modificato secondo la scelta operata, ben sapendo che tanto più si abbasserà la franchigia tanto più si alzerà il canone.

Fisco

Il Fisco è un rebus? Il noleggio auto lo risolve

Semplicità e trasparenza nella definizione delle componenti da portare in deduzione o detrazione hanno sempre caratterizzato il noleggio auto a lungo termine sotto il profilo fiscale. Una garanzia per il cliente con partita Iva - impresa, associazione o libero professionista - ma anche per il commercialista che ne cura gli interessi. La fiscalità è una delle voci che, in un'ipotetica partita tra acquisto e renting, fanno segnare un punto a favore del noleggio auto.

Detrazioni senza vie di mezzo

40 oppure 100: è la percentuale di detraibilità dell'Iva calcolata secondo la tipologia dell'utilizzatore e l'uso più o meno strumentale del mezzo.

In altre parole, sarà totale (100%) per:

  • i veicoli strumentali, ovvero quelli senza i quali l'attività dell'impresa non possa essere esercitata
  • i veicoli utilizzati da agenti e rappresentanti di commercio
  • i veicoli in uso ad esercenti arti e professioni sia informa individuale che associata (In caso di utilizzo esclusivo per finalità professionali o artistiche)

Scenderà, invece, al 40% nel caso:

  • di veicoli affidati in uso promiscuo ai dipendenti (cioè il mezzo di trasporto viene usato per lavoro e per esigenze personali);
  • di veicoli non strumentali all'attività dell'impresa;
  • di veicoli in uso ad esercenti arti e professioni sia informa individuale che associata.

Stesse modalità dell'Iva calcolata sul mezzo di trasporto per l'Iva sulle cosiddette prestazioni accessorie: i ricambi e tutte le spese d'impiego quali custodia, carburanti e lubrificanti. Sono inclusi i pedaggi autostradali e la manutenzione.

Deducibilità in quattro voci

Più variegato il panorama della deducibilità dei costi di gestione ai fini delle Imposte Dirette (Irpef, Ires, Irap). In estrema sintesi:

  • sarà deducibile nella misura del 100%, quindi senza limiti di spesa, per l'uso strumentale del veicolo da parte dell'azienda;
  • del 90% dei costi totali in caso di uso promiscuo;
  • dell'80% dell'ammontare dei costi di noleggio (entro il tetto massimo di 3.615 euro annui per singolo veicolo) e dei servizi (senza tetto) per mezzi in uso ad agenti e rappresentanti di commercio;
  • infine del 40% dell'ammontare dei costi di autonoleggio (entro il tetto massimo di 3.615 euro annui per singolo veicolo) e dei servizi (senza tetto) per veicoli non strumentali all'attività dell'impresa e per veicoli in uso ad esercenti arti e professioni sia in forma individuale che associata (per 1 solo veicolo o per 1 solo veicolo per singolo associato).

Un consiglio spassionato: con un panorama fiscale così articolato, non esiste la ricetta per ogni stagione, ma ogni soluzione va verificata con la propria situazione aziendale. Quindi è quanto mai opportuno affidarsi a mani esperte. Davvero esperte.

Riconsegna veicolo autonoleggio

Scaduto un contratto di autonoleggio se ne firma un altro.

Nessuno lo impone, ovviamente, ma la voce delle società di renting su questo punto è unanime: il cliente che ha potuto constatare di persona i vantaggi del noleggio a lungo termine, riconsegnerà il veicolo soltanto per prenderne un altro. Ovviamente a nolo. Alla scadenza naturale del contratto di autonoleggio non dovrà preoccuparsi di rottamare né di ricollocare l'usato, a meno che non decida di acquistarlo. Molto più semplicemente restituirà le chiavi e, se si sarà mosso con il giusto anticipo, potrà ripartire subito al volante di un'altra autovettura (o furgone). Nuova, neanche a dirlo.

Il verbale di restituzione

La prassi vuole che, al momento della riconsegna del mezzo, la società di autonoleggio ne verifichi le condizioni. L'usura media determinata dall'utilizzo è infatti non soltanto tollerata, ma prevista dalla legge; sono gli eventuali danni arrecati al veicolo, conseguenti a sinistri, non regolarmente e precedentemente denunciati che, al contrario, andranno risarciti al legittimo proprietario, cioè la società di autonoleggio.

Win Rent SpA - Sixt Italy - P.IVA 05406791003 IT